Analisi
Rolo Banca 15 anni fa - lunedì 12 novembre 2001

ROLO BANCA

Rolo Banca (16,20 euro – 31.368 lire) ha recentemente presentato i risultati relativi ai primi nove mesi del 2001. Rispetto allo stesso periodo del 2000, l’utile del gruppo (0,79 euro per azione) risulta in calo dell’8,3%, mentre l’utile della capogruppo è in crescita del 5%. I conti del gruppo risentono di accantonamenti e rettifiche relative alle società valutate al patrimonio netto, senza le quali l’utile (0,92 euro per azione) risulta in crescita dell’1% rispetto ai primi nove mesi 2000. L’attività di Rolo Banca mostra più o meno lo stesso andamento di tutto il settore bancario: mentre la differenza tra gli interessi pagati e quelli riscossi cresce (+8,9%), il totale dei ricavi dell’attività tipica risulta in lieve calo (-2,1%) a causa della riduzione delle commissioni riscosse (-19,5%) che seguono da vicino l’andamento delle Borse. Tutto sommato, comunque, i dati trimestrali sono positivi, come testimoniato anche dall’andamento dei volumi: la raccolta diretta segna un progresso del 4,8% annuo, mentre gli impieghi crescono del 6%. In diminuzione invece le sofferenze, cioè i crediti il cui recupero risulta problematico (-12%).

Dopo i dati trimestrali abbiamo leggermente ridotto le nostre stime sugli utili 2001 e 2002 (rispettivamente 1,07 e 1,18 euro per azione) per tenere conto del perdurare del rallentamento economico. La società ha comunque retto bene il momento difficile, e i progetti di riassetto della controllante Unicredito potrebbero avere effetti positivi sul titolo, che rimane conveniente. Acquistare.

ROLO BANCA / BANCHE

Rolo Banca (nero; base 100) ha nettamente staccato il settore bancario, ma resta conveniente. Acquistare.

 

condividi questo articolo