Analisi
Banca Fideuram 16 anni fa - lunedì 17 dicembre 2001

BANCA FIDEURAM

Banca Fideuram (8,87 euro – 17.175 lire) ha in questi giorni approvato il piano strategico 2002. A differenza dei precedenti, il piano non riguarda un periodo di tre anni ma solo il prossimo. Data l’incertezza attuale, cioè, i vertici aziendali hanno optato per un piano di "transizione" a breve termine, così che il prossimo piano triennale possa definire in maniera più precisa gli obiettivi da raggiungere. Argomento, questo, tutt’altro che indifferente, dato che gli incentivi pagati ai promotori dipendono proprio dal raggiungimento degli obiettivi loro assegnati. Anche il contenuto del piano evidenzia le difficoltà nel prevedere l’andamento del 2002: l’obiettivo per la raccolta totale è di 3 miliardi di euro, stabile rispetto al 2001, ma potrà essere rivisto al rialzo durante l’anno se le condizioni del mercato saranno favorevoli. Anche per quanto riguarda l’utile, il gruppo prevede di rimanere sui livelli 2001 – l’utile 2001, a sua volta, dovrebbe attestarsi intorno a 0,25 euro per azione, in linea con il 2000. Quest’ultima previsione è coerente anche con i dati sui primi nove mesi 2001, che vedono l’utile in crescita del 6% rispetto allo stesso periodo 2000. Le commissioni nette, la principale fonte di guadagno del gruppo, sono aumentate del 30%, ma questo dato comprende due diversi elementi: da una parte, il calo delle commissioni incassate dalla clientela, dall’altra la diminuzione dei premi pagati ai promotori, visto il debole andamento della raccolta. Poiché i premi sono in gran parte pagati una tantum, stimiamo che per la fine dell’esercizio le commissioni siano più o meno in linea con il 2000.

La decisione di attendere tempi migliori per il piano triennale ci sembra positiva, soprattutto per tenere sotto controllo i costi degli incentivi. Vista anche la stabilità della raccolta e degli utili (stimiamo un utile di 0,25 euro per azione nel 2001 e 0,26 nel 2002), potete mantenere l’azione anche se cara.

BANCA FIDEURAM / BANCHE

Dopo l’exploit del 2000, il titolo Fideuram (nero; base 100) ha sofferto molto, ma è in ripresa. Mantenere.

condividi questo articolo