Analisi
Bes 15 anni fa - venerdì 21 dicembre 2001

BES

Nei primi nove mesi dell'anno l'utile per azione del gruppo portoghese Banco Espirito Santo (Bes; 14,14 euro – 27.379 lire; BESN.IN) è diminuito del 12,4% rispetto ai primi nove mesi 2000, a causa soprattutto del forte calo dei guadagni da operazioni finanziarie (-85,5%) dovuto all’andamento negativo delle Borse. Il calo dei mercati azionari ha pesato anche sulla banca di investimento, dove le commissioni sono diminuite del 3,6% (-20% nel terzo trimestre). Quanto al margine di interesse – differenza fra interessi incassati sui prestiti e quelli pagati sui depositi – è cresciuto dell'11,3% nei primi nove mesi del 2001, ma nel terzo trimestre è diminuito dello 0,8% rispetto allo stesso periodo del 2000. Complessivamente, quindi, nei primi nove mesi 2001 l'attività di Bes si è contratta del 10,8%, ma è da notare la crescita del volume dei crediti (+16,5%).

All'inizio del 2002 Bes lancerà un aumento di capitale per finanziare la crescita interna e finanziari i costi per il suo piano di riduzione del personale, ma ritorneremo su questo punto quando sarà nota la data. Per il momento stimiamo un utile per azione di 0,9 euro per il 2001 e 0,97 euro per il 2002. L'azione è correttamente valutata. Mantenere, ma non acquistare.

 

condividi questo articolo