Analisi
Innogenetics 16 anni fa - martedì 18 dicembre 2001

INNOGENETICS

· Biotecnologie

· Nasdaq Europe (INNX.ED)

· 17,40 euro

Il 3e trimestre di Innogenetics, specialista belga dei diagnostici non è stato molto diverso dai precedenti. Se il fatturato è salito del 13,5%, rispetto al 3e trimestre 2000, le vendite di kit diagnostici sono salite soltanto del 5%, nello stesso periodo, ma sono scese dell'11% rispetto al secondo trimestre. Tradizionalmente il terzo trimestre è il più debole per Innogenetics, ma bisogna anche rilevare che, dopo il suo accordo di distribuzione con Bayer, Innogenetics versa a quest'ultima una percentuale delle vendite che transita dalla rete di distribuzione della società tedesca, una retrocessione che, evidentemente, pesa sul fatturato. Tutto ciò evidenzia, ancora una volta l'incapacità, da parte di Innogenetics di conoscere una crescita duratura basandosi solamente sui kit diagnostici. Invece, attendiamo con impazienza i risultati della Fase II dei test condotti sul vaccino contro l'epatite C e che dovrebbero venire pubblicati nel 1er trimestre 2002.Innogenetics è già alla ricerca di un partner in grado di condividere le ingenti spese legate all'ultima fase dei test. Non siamo più così convinti dell'utilità della nuova molecola destinata al trattamento dello choc settico. Quando sappiamo che un attore delle dimensioni di Eli Lilly ha appena ottenuto, dalle autorità sanitarie statunitensi, l'autorizzazione al commercio dello Xigris, unico medicinale attualmente in grado di lottare contro la forma più grave della setticemia, ci sembra giusto interrogarci sull'utilità di sviluppare un medicinale in questo campo, da momento in cui non potrà essere commercializzato, nel migliore dei casi, prima del 2007.

La progressione delle vendite di kit continua ad essere debole e non garantirà ad Innogenetics la crescita. Inoltre, i suoi altri prodotti, si trovano ancora in fase, poco avanzata, di test. Soltanto novità incoraggianti, riguardo il vaccino contro l’epatite C potrebbero rilanciare il titolo. Nell'attesa, MANTENERE.

 

condividi questo articolo