Analisi
Seat pagine Gialle 15 anni fa - lunedì 10 dicembre 2001

SEAT PAGINE GIALLE

Nel terzo trimestre Seat Pagine Gialle (1,03 euro – 1.994 lire), la controllata multimediale di Telecom Italia (TI), ha registrato un fatturato in crescita del 51% rispetto allo stesso periodo del 2000, grazie soprattutto al contributo delle numerose acquisizioni (+7,5% senza queste ultime). Il gruppo ha tuttavia subìto una perdita di 0,003 euro ad azione (contro un utile per azione di 0,02 euro nel terzo trimestre 2000), soprattutto a causa delle attività TV e Internet, le cui perdite sono state acuite dal rallentamento economico e dalla crisi che colpisce il settore della pubblicità. Ultimamente Seat, per ridare fiato all'attività editoriale di elenchi telefonici (70% nel fatturato nel terzo trimestre) che non dovrebbe più conoscere forti crescite nei prossimi anni, si è orientata verso le attività online effettuando – a caro prezzo – numerose acquisizioni, che oggi pesano sui risultati. Le attività legate a Internet sono infatti in perdita e penalizzano la redditività del gruppo. Il management conta tuttavia di sfruttare le sinergie nelle acquisizioni e ricerca anche la possibilità di vendite incrociate fra le società controllate.
Nutriamo seri dubbi sulla capacità del gruppo di far fruttare le acquisizioni. Azione cara: non acquistare.

SEAT PAGINE GIALLE (in euro)

Malgrado il forte calo di prezzo, l'azione resta sopravvalutata. Non acquistare.

condividi questo articolo