Analisi
Numico 15 anni fa - lunedì 28 gennaio 2002

NUMICO

Tenendo conto dei comunicati di ottobre e novembre dell'olandese Numico (25,98 euro – 50.304 lire; NUMCc.As) sull'andamento della sua divisione "vitamine e erboristeria" negli Usa, il dato sul suo fatturato 2001 non desta sorprese (+14% compresa l'acquisizione di Rexall Sundown). Ci sembra quindi eccessiva la penalizzazione del titolo da parte del mercato, che sembra ritenere prive di valore tutte le attività di Rexall e che valorizza per meno della metà la sua catena di prodotti dietetici GNC. Visto inoltre che le sue attività dietetica clinica e infantile continuano a comportarsi bene (+10% la crescita interna delle vendite del quarto trimestre), Numico saprà sfruttare le proprie competenze nella ricerca e sviluppo per lanciare nuovi prodotti e rafforzare i marchi negli integratori alimentari negli Usa.

Visto il rallentamento delle attività Usa riduciamo le stime sull'utile per azione a 1,35 euro per il 2001 e 1,84 euro per il 2002. Il crollo del titolo, che è conveniente, è a nostro avviso eccessivo. Acquistare.

NUMICO / AGROALIMENTARE

Nel 2001 il titolo (nero; base 100) ha subito secondo noi un calo eccessivo. Approfittatene per acquistare.

condividi questo articolo