Analisi
Ras 15 anni fa - lunedì 21 gennaio 2002

RAS

Ras (13,05 euro – 25.268 lire) sta completando lo scorporo delle attività immobiliari. Il gruppo ha trasferito tali proprietà a una società appositamente costituita (Proprietà Immobiliari SpA), e ha poi avviato la ricerca di soggetti interessati ad acquisire una quota della società stessa. L’operazione ha suscitato un notevole interesse e sono numerose le offerte pervenute; tra queste, la scelta si è ristretta negli ultimi giorni a quattro soggetti, che hanno ora un mese di tempo per presentare offerte vincolanti. Positivi gli effetti dello scorporo sui conti di Ras, dato che in questo modo aumenterà la redditività del gruppo. Questa non è comunque l’unica iniziativa in tal senso: lo scorso dicembre, ad esempio, è nata RasService, società di gestione e liquidazione danni che unisce le strutture di Ras e Allianz Subalpina, riducendo così i costi. Inoltre, al di là di queste iniziative, i conti del gruppo apparivano già buoni in precedenza: l’utile industriale dei primi nove mesi 2001 era in crescita del 16,3%, grazie al buon andamento del terzo trimestre (+38,4%). Particolarmente positiva la crescita delle polizze vendute nel ramo vita (+17,1% nei primi nove mesi, +52,1% nel terzo trimestre), ma anche il ramo danni ha registrato buoni risultati (+8,6% nei primi nove mesi, +10,6% nel terzo trimestre). Nel complesso, la crescita delle polizze vendute è del 12,6% nei primi nove mesi (+28% nel terzo trimestre).
Stimiamo un utile per azione di 0,59 euro nel 2001 e 0,70 euro nel 2002. Le prospettive di Ras sono buone, ma il titolo è caro per l’acquisto. Potete tuttavia mantenerlo.

RAS / ASSICURATIVI

Ras (nero; base 100) ha recuperato gran parte del divario sul settore, ed è cara. Potete però mantenere.

condividi questo articolo