Analisi
STMicroelectronics 15 anni fa - lunedì 28 gennaio 2002

STMICROELECTRONICS

Il gruppo italo-francese STMicroelectronics (Stm; 35,61 euro – 68.951 lire; STM.PA) ha reso noto per il quarto trimestre 2001 un utile per azione in crescita del 14% rispetto al trimestre precedente (crescita stagionale delle vendite negli accessori informatici e la telefonia mobile). Per l’intero 2001 l'utile per azione (0,68 euro) risulta tuttavia in calo del 61% rispetto al 2000, mentre il suo fatturato scende (-18%) in misura inferiore alla media del settore (-32%). Segno quest’ultimo che il gruppo continua a resistere meglio dei concorrenti, grazie alla strategia di prodotti ad hoc per i clienti e al controllo dei costi; questa strategia gli ha anche consentito anche di salire nel 2001 dal sesto al terzo posto mondiale nel settore. Stm non è tuttavia ottimista per il 2002, per il quale prevede un calo del 2% del mercato, con il punto minimo nel primo trimestre e una graduale ripresa a partire dal secondo.

Visto che i tempi della ripresa restano incerti, riduciamo da 0,68 a 0,60 euro le nostre stime sull'utile per azione nel 2002. Stm dovrebbe uscire rafforzata dalla crisi attuale, ma al prezzo attuale l'azione è cara per un acquisto. Mantenere.

condividi questo articolo