Analisi
Ubizen 15 anni fa - martedì 29 gennaio 2002

UBIZEN

· Sicurezza delle reti
· Nasdaq Europe (UBIZ.ED)
· 4,59 euro

Su base annua, il fatturato del primo trimestre (chiuso il 31 dicembre) dello specialista belga della sicurezza delle reti è cresciuto del 3% a 27,1 milioni di euro, un importo superiore alle attese dei mercati. Questa crescita è essenzialmente frutto della eccellente vendita di software prodotti da terzi, come Check Point e RSA Security. Infatti queste società approfittano della forte domanda dei loro prodotti dopo gli attentati del 11 settembre e la recente epidemia di nuovi virus informatici (Nimda, Code Red). Inoltre, il settore della sicurezza delle reti può nuovamente contare su una maggior attenzione degli investitori dopo le dichuarazione del presidentissimo della Microsoft, Bill Gates. Dopo i numerosi incidenti legati alla piratazione dei codici del celebre sistema operativo Windows, quest'ultimo ha esortato i suoi dipendenti incaricati dello sviluppo dei nuovi prodotti a prestare un'attenzione particolare all'aspetto «sicurezza». Ciò offre quindi interessanti prospettive per Ubizen che, durante il trimestre appena chiuso, ha raccolto i frutti del suo piano di ristrutturazione. Ciò non significa che l'azienda sia in utile. E le previsioni per i prossimi trimestri non sono così precise. Recentemente, la sua filiale RISC Technology ha acquistato una società (Adhersis) le cui attività si posizionano sulla stessa linea di quelle di Ubizen. Ma, per ora, il gruppo non ha rese pubbliche le singergie che potrebbero scaturire da questo accordo. Inoltre la sitazione finanziaria è lontana dall'essere rosea.

Attendendo maggiori informazioni su questa acquisizione, rimaniamo in attesa. NON ACQUISTARE.

condividi questo articolo