Analisi
Aixtron 15 anni fa - martedì 26 marzo 2002

AIXTRON

· Semiconduttori

· Francoforte NM (AIXG.F)

· 20,90 euro

Aixtron, n°1 mondiale dei sistemi MOCVD per la produzione dei semiconduttori composti, ha pubblicato risultati estremamente soddisfacenti per l'esercizio 2001. Il fatturato consolidato è salito del 52%, a 240,1 milioni di euro e l'utile per azione è cresciuto del 79% rispetto al 2000, per stabilirsi a 0,52 euro. Benché le vendite del quarto trimestre siano rimaste stabili rispetto al terzo, la società ha consolidato la sua posizione dominante sul mercato e detiene attualmente una quota del 58% circa. Le vendite di Emcore, suo principale concorrente, sono scese di oltre il 70% rispetto al terzo trimestre. Come spiegare che Aixtron resiste meglio dei suoi concorrenti alla discesa, ciclica, che colpisce il settore dei semiconduttori? Soprattutto grazie alla superiore qualità dei suoi sistemi. Questi ultimi utilizzano la procedura di produzione MOCVD, tecnologia giudicata più performante della tecnologia concorrente MBE. In secondo luogo è importante segnalare che la tecnologia di Aixtron sviene applicata in moltissime applicazioni e in numerosi mercati di crescita, dai diodi elettroluminescenti per i semafori, ai diodi laser per DVD.

Oltre che sul fatturato e sugli utili, la nostra attenzione si è rivolta anche alle nuove commesse e al portafoglio ordini, valori che danno una buona indicazione dell'andamento dei risultati futuri. A causa del rallentamento dell'economia il portafoglio ordini al 31/12/01 era di 133 milioni di euro, cioè il 12% in meno rispetto al 31/12/00. Per il 2002, la dirigenza prevede una diminuzione del 13% sia del fatturato, a 210 milioni di euro, che dell'utile per azione. I margini di beneficio dovrebbero rimanere più o meno stabili, grazie al fatto che Aixtron subappalta circa l'80% della sua produzione a terzi.

Aixtron è un'azienda estremamente redditizia e con una struttura di bilancio sana. La struttura dei costi, flessibile, permette di generare utili, anche in periodi di crisi economica. Per il 2002 ed il 2003 prevediamo un utile per azione rispettivamente pari a 0,43 e 0,59 euro. ACQUISTARE.

ANDAMENTO DI AIXTRON IN EUR.

condividi questo articolo