Analisi
Gewiss 15 anni fa - lunedì 15 aprile 2002

GEWISS

Gewiss (4,70 euro), azienda leader in Europa nella produzione di materiali elettrici e prodotti illuminotecnici, ha comunicato i dati di bilancio 2001. La crescita dei ricavi del 3,5% è stata accompagnata da una migliore efficienza operativa e dalla riduzione dei costi per il personale (-3,3%). Ciò, associato a ammortamenti stabili (+0,2%), ha generato un incremento dell’utile industriale del 25,6%. Negativa, invece, l’evoluzione degli oneri finanziari e straordinari (rispettivamente +20% e +274%), che hanno pesantemente inciso sull’utile netto d’esercizio, cresciuto solo dell’1,3% (0,19 euro per azione). Alla luce dei risultati conseguiti, il consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,05 euro. Diversi i progetti in atto per lo sviluppo del gruppo. Fra questi: aumento del livello di penetrazione sul mercato italiano, acquisizione di nuove quote di mercato all’estero, sviluppo di una politica commerciale orientata a distribuire i prodotti Gewiss attraverso partner specialisti, costante innovazione tecnologica, realizzazione di nuovi prodotti, completamento del processo di riorganizzazione aziendale e rilancio delle società industriali tedesca e francese per renderle più competitive grazie a una maggiore efficienza produttiva e a un più dinamico sviluppo tecnologico.

I buoni propositi futuri sono già incorporati nell’attuale livello di prezzo del titolo, per cui, considerati i positivi, ma non brillanti risultati 2001, consigliamo di non acquistare quest'azione cara.

GEWISS / BORSA

Gewiss (nero; base 100) da quattro anni fa peggio del Comit 30. Titolo caro; non acquistare.

 

condividi questo articolo