Analisi
Marzotto 15 anni fa - lunedì 8 aprile 2002

MARZOTTO

Marzotto (9,70 euro), attiva nel settore tessile e abbigliamento, ha annunciato i risultati 2001 e allo stesso tempo l'acquisto della maison Valentino – finora controllata da Hdp. Il 2001 si è chiuso per Marzotto con un fatturato in crescita (+9,3%) rispetto al 2000, grazie alla controllata Hugo Boss (+19%) e all'abbigliamento Marzotto (+7%), mentre il settore tessile – sia lana che lino – ha vissuto un anno molto difficile. Ed è alle difficoltà del settore tessile – e ai costi del lancio della linea donna di Hugo Boss – che va collegata la contrazione degli utili (senza elementi straordinari) a 0,7 euro per azione. Per il 2002 Marzotto prevede una stabilizzazione dei consumi del settore; i dati relativi al primo trimestre dimostrano, infatti, un andamento positivo dell'abbigliamento unito a maggiori difficoltà nel tessile, contando su utili e fatturato in linea col 2001. L'altra novità è l’acquisto della maison Valentino da Hdp per 240 milioni di euro. Valentino ha chiuso il 2001 con perdite pari a 28,5 milioni di euro, ma Marzotto conta di portarla in utile già per il 2004 e di evitare effetti negativi sulla propria redditività nei prossimi due anni con la cessione di attività non strategiche.

Le novità in casa Marzotto dovrebbero rafforzare la società nel settore abbigliamento dove è più forte, ma non sono prive di rischi. Abbassiamo le nostre stime di utile a 0,7 euro per azione per il 2002 e a 0,77 per il 2003. Il titolo è correttamente valutato e lo potete acquistare. Non acquistate invece l'azione di risparmio.

MARZOTTO / BORSA

Marzotto (nero; base 100) dopo l'11 settembre è tornata in linea con la Borsa. Acquistare.

 

condividi questo articolo