Analisi
Gruppo Coin 15 anni fa - lunedì 24 giugno 2002

GRUPPO COIN

Primo trimestre deludente per il Gruppo Coin (7,30 euro). Le vendite totali sono state pari a 343,6 milioni di euro, il 13% in meno rispetto allo stesso periodo 2001. Più problematico del previsto l’ingresso nel mercato tedesco, causa la difficile congiuntura economica (-8% i consumi tedeschi del settore abbigliamento nel primo trimestre 2002). La trasformazione della rete Kaufhalle (acquisita nel 2001 in Germania) in punti vendita a insegna Oviesse ha inoltre generato oneri straordinari per 5,6 milioni di euro (0,09 euro per azione). Buoni invece i risultati in Svizzera dei negozi Au Bon Marché convertiti a insegna Oviesse. Discreti i risultati in Italia (vendite Coin +0,5%; Oviesse +3%), influenzati però da condizioni climatiche sfavorevoli. La società ha così registrato perdite prima delle imposte pari a 0,4 euro per azione, contro 0,11 euro nel primo trimestre 2001. Prosegue intanto l’incertezza sui futuri assetti societari del gruppo, a causa dei contrasti tra i principali azionisti.

Le difficoltà incontrate nella ristrutturazione della rete tedesca fanno prevedere tempi di recupero più lenti del previsto, nonostante la riduzione dei costi che il gruppo intende proseguire tramite sinergie e migliorando assortimento e offerta. Abbassiamo dunque lievemente le nostre stime. Prevediamo un 2002 in pareggio a livello corrente, ma con una perdita netta di 0,2 euro per azione; per il 2003 stimiamo un utile corrente di 0,2 euro per azione. L’azione è molto cara, non acquistare.

GRUPPO COIN / BORSA

Le difficoltà in Germania frenano il gruppo. Il titolo (nero; base 100) è inoltre molto caro: non acquistare.

 

condividi questo articolo