Analisi
Solvay 16 anni fa - lunedì 24 giugno 2002

SOLVAY

I risultati della belga Solvay (67,50 euro; SOLBt.BR) sembrano in netto miglioramento e secondo le nostre stime l’utile per azione di quest’anno dovrebbe aumentare di almeno il 6%. Solvay conta soprattutto sull’andamento migliore del previsto nella farmacia e sulla riuscita ristrutturazione della divisione polimeri. Il gruppo si attende molto anche dalla filiale Ausimont (specialità chimiche) che, acquisita a dicembre 2001, da quest'anno contribuirà agli utili con effetti positivi non solo sul fatturato, ma anche sulla redditività. Il ritiro dal mercato Usa del Luvox (contro la depressione) dovrebbe invece avere uno scarso impatto sugli utili del polo farmaceutico: la scadenza del brevetto ne aveva già fortemente ridotte le vendite nel 2001.

Il gruppo deve ancora ampliare il suo portafoglio di molecole in sviluppo; tuttavia gli sforzi fatti per focalizzarsi sulla farmacia e sulle specialità chimiche, in modo da ridurre la sua dipendenza dai cicli economici, ci sembrano positivi. Rialziamo quindi le nostre stime sull'utile per azione da 4,90 a 5,10 euro per il 2002 e da 5,39 a 5,90 euro per il 2003. L'azione è correttamente valutata: acquistare.

SOLVAY (in euro)

La strategia del gruppo, incentrata sulla farmacia e le specialità chimiche, dovrebbe sostenere il titolo. Acquistare.

 

condividi questo articolo