Analisi
Ducati 15 anni fa - lunedì 29 luglio 2002

DUCATI

Ducati (1,56 euro) nel 1° trimestre 2002 ha registrato una crescita del fatturato del 5,7% (0,67 euro per azione) rispetto allo stesso periodo del 2001. I ricavi delle motociclette (84% del fatturato) sono aumentati del 4,3%, quelli dei prodotti correlati sono cresciuti del 14,6%. Favorevole anche il contributo dei nuovi Ducati store (97 a fine marzo e 102 a fine giugno). In crescita però i costi per materie prime (+7,7%), personale (+15,4%) e ammortamenti (+8,8%). L’utile industriale si attesta quindi a 0,08 euro per azione (+13,4%), l’utile netto è di 0,03 euro per azione (+12% sul 1° trimestre 2001).

Il buon andamento del fatturato del 1° trimestre è stato riconfermato nel secondo: le vendite del semestre si sono attestate a 1,49 euro per azione (+6,7%), con il comparto motociclette cresciuto del 3,8% e quello dei prodotti correlati del 22,9%. La crescita dei ricavi è però accompagnata da una riduzione dei volumi venduti, a causa della ristrutturazione negli Usa che ha portato all’eliminazione di molti concessionari. Le maggiori entrate, quindi, derivano dai prezzi più alti. Le prospettive del settore non sono però brillanti: in giugno si sono registrati cali e si attendono nuove riduzioni delle vendite. Titolo caro; non acquistare.

DUCATI / BORSA

Dopo il recente recupero, nuova discesa per Ducati (nero; base 100). Titolo caro; non acquistare.

 

condividi questo articolo