Analisi
Finmatica 15 anni fa - lunedì 8 luglio 2002

FINMATICA

Il primo trimestre 2002 di Finmatica (10,70 euro) si è concluso con un fatturato in calo a 0,49 euro per azione (-1,2% rispetto al primo trimestre 2001), derivante per l’81% dall’Italia e per il 19% dall’estero. In crescita invece (+52,6%) l’utile industriale (0,045 euro per azione), grazie alla minore incidenza dei costi per materie prime (-41%) e servizi esterni (-27,8%). Dopo aver tenuto conto degli oneri finanziari e straordinari, il risultato prima delle imposte si attesta a 0,024 euro per azione. Di recente Finmatica ha acquistato il 100% del capitale di Mercia, il gruppo inglese che realizza e commercializza software per la previsione della domanda e la gestione strategica di scorte e forniture. Da sottolineare anche il conferimento dei beni immobili in una società di nuova costituzione, la Finmatica Real Estate, interamente controllata dal gruppo. Motivo dello scorporo è focalizzarsi sull’attività principale, cioè la produzione e vendita di software; inoltre, un’eventuale futura cessione di beni immobili o l’ingresso di altri investitori nel capitale della nuova società permetterà a Finmatica di liberare risorse, che potranno così essere destinate a sostenere l’espansione del gruppo. Sempre con l’obiettivo di focalizzarsi sull’attività principale, Finmatica ha annunciato la cessione di Finmatica R@D e la scissione della controllata Intesis, operanti nel ramo dei servizi.

Il gruppo, per poter competere con i grandi operatori internazionali, mira a quintuplicare entro il 2004 sia il fatturato sia l’utile industriale registrati nel 2001. Per questo motivo ha iniziato una campagna acquisti piuttosto aggressiva, che ha portato all’acquisizione di Ortems e Mercia. Stimiamo quindi per quest’anno un utile in crescita a 0,28 euro per azione. Il titolo, tuttavia, rimane molto caro; non acquistare.

FINMATICA / NUOVO MERCATO

 

Forti perdite per Finmatica (nero; base 100) dal 2000 a oggi. Ciò nonostante, rimane molto cara; non acquistare.

 

condividi questo articolo