Analisi
Genset 15 anni fa - martedì 2 luglio 2002

GENSET

· Biotecnologie

· Parigi NM

· 4,09 euro

Dopo un picco massimo di 8,20 euro, all'inizio dell'anno, la caduta di Genset sembrava interminabile, toccando i 2,45 euro lo scorso 13 giugno. E nemmeno le dimissioni del direttore finanziario John Varian a marzo e del presidente André Pernet lo scorso maggio, non avevano migliorato le cose. Però né la nomina di Marc Vasseur, co-fondatore di Genset, come presidente, né l’arrivo di rinforzi all'interno del gruppo dirigente avevano contribuito a rianimare il titolo. Stranamente è stato l'annuncio dell'ottenimento di un brevetto, negli Stati Uniti, per le sonde fluorescenti utilizzate nella ricerca e la diagnostica nella citogenetica (studio dei cromosomi) che ha portato sollievo al titolo. Ma se questa tecnologia potrebbe suscitare l'interesse di alcune società, permettendo a Genset di vendere la tecnologia dietro una licenza, non giustifica certo una salita del prezzo di oltre il 60% in due giorni! È stato questo il momento scelto da Genset per chiedere la sospensione della quotazione "visti i volumi non abituali". E che motivazione! In un recente comunicato Genset ha annunciato un'OPA amichevole di Serono sulla totalità dei suoi titoli. L’offerta è per lo meno allettante, poiché a 9,75 euro per azione valorizza il gruppo a 107,4 milioni di euro, cioè quasi 3 volte il suo valore al momento della sospensione delle quotazioni! Per poco che importi, questa offerta cade a pennello per Genset, il cui avvenire stava diventando ogni giorno più incerto. Con fondi propri negativi per quasi 10 milioni di euro, il rischio di fallimento era effettivamente reale.

Vi terremo informati sui dettagli dell'offerta, alla quale vi consigliamo di PARTECIPARE.

ANDAMENTO DI GENSET DAL 01/12/01

 

condividi questo articolo