Analisi
Marzotto 15 anni fa - lunedì 5 agosto 2002

Marzotto (05/08/2002)

Il gruppo Marzotto (5,26 euro), attivo nel settore tessile e abbigliamento con i marchi Marlboro Classic Hugo Boss e Valentino, ha annunciato i risultati per il primo semestre 2002 che non tengono ancora conto del peso di Valentino – acquisito il 31 maggio. Il fatturato è in calo del 3,7% rispetto al 2001, a causa della forte contrazione del settore tessile (-20,8%), mentre il settore abbigliamento è cresciuto dell'1,2%. Sui conti della società pesano: il calo dei risultati del primo semestre per la controllata tedesca Hugo Boss (-49%) – vedi Soldi Sette n° 510  – e le persistenti difficoltà nel settore tessile laniero e liniero, causata sia dalle ristrutturazioni in atto, sia dalle difficoltà del mercato che ha visto aumentare i costi delle materie prime e calare i prezzi di vendita. L'utile netto del primo semestre risulta quindi in forte calo. Tuttavia il consiglio di amministrazione, a seguito della revisione delle stime di Hugo Boss prevede, senza tener conto di Valentino, per il 2002 un fatturato in lieve calo rispetto a quello dell'esercizio precedente e utili industriali in flessione di circa il 20% rispetto al 2001. Tuttavia, tenendo conto sia delle perdite di Valentino, sia delle plusvalenze legate alle dismissioni che la società intende fare, Marzotto si attende un utile netto in linea con quello del 2001.

Senza i proventi straordinari stimiamo un utile per azione di 0,47 euro per il 2002 (0,7 con gli elementi straordinari), che dovrebbero salire a 0,6 nel 2002. Il titolo in seguito ai recenti cali rimane conveniente. Acquistare.

condividi questo articolo