Analisi
Concord Camera 15 anni fa - martedì 10 settembre 2002

CONCORD CAMERA

SETTORE: fotografia
BORSA: Nasdaq
PREZZO: 4,76 dollari
RISCHIO: ****

Produttore di apparecchi fotografici sia usa-e-getta che digitali, sia a marchio proprio che per conto terzi, la statunitense Concord Camera ha pubblicato risultati "soddisfacenti" per il 4e trimestre dell'esercizio chiusosi nel mese di giugno. Il fatturato è sceso di circa il 17% stabilendosi nella parte alta della forchetta delle previsioni, mentre la perdita per azione, questa sì un po' deludente, è stata di -0,08 dollari contro gli -0,04 dollari del 4e trimestre dell'esercizio 2000/01. Sull’insieme dell'anno, e sulla base di un fatturato complessivo in calo del 28%, la perdita per azione è stata di 0,04 USD contro un utile di 0,33 dollari per azione per l'esercizio precedente. Anche se in un conteso economico difficile la produzione realizzata per conto terzi è stata colpita dalle difficoltà di alcuni clienti (KB Gear, Polaroïd), continuiamo ad essere fiduciosi. Primo, il fatturato della produzione a marchio proprio è salito di circa il 15% su base annua, segno che Concord Camera sta guadagnando quote di mercato. Secondo, ci rassicura scoprire che, malgrado la diminuzione del fatturato globale i margini hanno ben resistito grazie all'efficace programma di riduzione dei costi. Terzo, l’esercizio 2002/03 dovrebbe permettere a Concord Camera di far valere i suoi punti forti (design degli apparecchi, bassi costi) con l'arrivo dei nuovi prodotti.

La congiuntura rimane difficile, ma Concord Camera dispone di alcuni assi nella manica in caso di ripresa economica. Riduciamo leggermente le nostre previsioni sugli utili per azione, relativamente al 2002/03 a 0,35 dollari contro gli 0,4 dollari precedenti. Il prezzo, negli ultimi mesi, ha sofferto parecchio e, secondo noi, attualmente è su un livello esageratamente basso. ACQUISTARE.

CONCORD CAMERA IN DOLLARI

condividi questo articolo