Analisi
Due parole su Beni Stabili 14 anni fa - lunedì 23 settembre 2002

DUE PAROLE SU BENI STABILI

Tempo fa San Paolo ha suddiviso le proprie azioni in San Paolo IMI e Beni Stabili. Sono rimasto con Beni Stabili che oggi non hanno valore. Potete dirmi cosa sono e quali prospettive ci sono?

· Beni Stabili non ha valore? Non è vero. Beni Stabili è una delle maggiori società immobiliari sul mercato italiano. Nasce nel 1904 come Istituto Romano dei Beni Stabili. Viene poi incorporata nella Bastogi Spa e trasferita alla Sacip (Società Anonima Commerciale Immobiliare Padovana) che nel 1987 cambia il nome in Beni Stabili. Nel 1996 entra a far parte del gruppo SanPaolo. Quando nel 1999 quest’ultimo si fonde con l’IMI, decide di scorporare il patrimonio immobiliare: conferisce a Beni Stabili partecipazioni, immobili, crediti e liquidità per 1.358 miliardi delle vecchie lire. Il 25 ottobre viene ufficializzata la scissione e gli azionisti di SanPaolo IMI ricevono un’azione Beni Stabili per ogni azione San Paolo posseduta. Ecco da dove vengono le azioni che si trova in portafoglio. Nel novembre '99 Beni Stabili arriva in Borsa. Il suo prezzo era intorno a 0,35 euro. Oggi è di circa 0,55: un bel guadagno del 57%.

· Negli ultimi 3 anni sono cambiate molte cose. L’operazione più importante è stata l’acquisizione del patrimonio immobiliare di Telecom Italia. Il valore del suo portafoglio ha raggiunto quasi 3 miliardi di euro e Beni Stabili intende sviluppare nuove attività nel settore turistico e sta puntando sui servizi offerti a terzi. Anche se l’ottima performance degli ultimi anni è stata aiutata da un settore in crescita che difficilmente manterrà lo stesso ritmo in futuro, le prospettive sono buone. I ricavi provenienti dalla locazione degli immobili a Telecom e la buona strategia permettono a Beni Stabili di conseguire utili che ne fanno una azione correttamente valutata. Può mantenere i titoli che le sono stati assegnati, oppure acquistarne ancora. Il titolo rientra tra quelli della nostra selezione: lo può seguire sulla nostra rivista.

BENI STABILI: NON HA VALORE?

Dal momento dell’approdo in Borsa a oggi Beni Stabili ha guadagnato il 57%, aiutata dal boom del settore immobiliare.

 

condividi questo articolo