Analisi
Banca Popolare Milano 15 anni fa - lunedì 14 ottobre 2002

B. POPOLARE MILANO

SETTORE: finanziario
BORSA: Milano
PREZZO: 3,34 EURO
RISCHIO: **

Ormai vicine le modifiche allo statuto di Bpm, che saranno approvate in questi giorni dal Cda. Dovrebbe essere introdotto il voto di lista, garantendo maggior rappresentatività alle minoranze; in questo modo, il titolo sarà meno penalizzato dalle norme legate allo status di banca cooperativa (limiti al possesso azionario, diritti di voto). Per il momento, Bpm rimarrà una banca cooperativa: le modifiche proposte, infatti, non prevedono il passaggio a Spa. I cambiamenti dovrebbero tuttavia permettere una maggiore apertura; nella stessa direzione la decisione di aggiornare il libro soci, cancellando quasi la metà dei nominativi (le decisioni straordinarie avranno quindi quorum più bassi). Nel frattempo, qualche segnale positivo viene dai conti: +l’utile netto del 1° semestre (0,21 euro per azione) è sì in calo del 29% sullo stesso periodo dello scorso anno, ma è quasi due volte e mezzo l’utile dell’intero 2001. I ricavi salgono del 2%, mentre pesano gli accantonamenti, raddoppiati rispetto al 1° semestre 2001.

Stimiamo un utile per azione di 0,4 euro nel 2002 e 0,45 euro nel 2003. I conti mostrano segni di ripresa, e intanto prosegue la riorganizzazione (modifiche statutarie, scorporo immobiliare, passaggio delle gestioni di Banca di Legnano a Bipiemme Gestioni Sgr). Titolo conveniente, acquistare.

 

condividi questo articolo