Analisi
Danone 15 anni fa - lunedì 21 ottobre 2002

DANONE

SETTORE: alimentari e bevande
BORSA: Parigi
PREZZO: 127 EURO
RISCHIO: *

Danone (DANO.PA) ha pubblicato per il 3° trimestre un fatturato in crescita del 7,8% su base comparabile. Un buon risultato, che tuttavia non va sopravvalutato visto che il fatturato del corrispondente trimestre 2001 era stato particolarmente debole. Ancora una volta i derivati del latte (46% del fatturato), con un fatturato in crescita dell’11%, hanno trainato i risultati, mentre la divisione biscotti cresce solo del 4,7% e quella acque del 6,7%. Per migliorare la redditività di quest'ultima attività Danone ha intrapreso diverse iniziative (accordo con Coca-Cola, nuovo management in Cina). Inoltre il gruppo, già ben posizionato in Nord America nella distribuzione di acque minerali in contenitori di grosso formato, conta di investire maggiormente in questo settore (acquisite da Suez le acque minerali in contenitori di grosso formato).

Visti i buoni risultati e la conferma da parte del management degli obiettivi di redditività, rialziamo le stime sull'utile per azione da 5,71 a 6 euro per il 2002 e da 6,21 a 6,51 euro per il 2003. Titolo caro, ma da mantenere.

DANONE (in euro)

 

 

Danone ha preso diverse misure per migliorare la redditività. Potete mantenere l'azione.

 

 

condividi questo articolo