Analisi
Cimpor 14 anni fa - venerdì 8 novembre 2002

CIMPOR

SETTORE: costruzioni e immobili
BORSA: Lisbona
PREZZO: 15,95 EURO
RISCHIO: *

Buoni risultati nel terzo trimestre per Cimpor (CMPR.IN): il calo del fatturato (-2% su base annua) è stato più che compensato dalle riduzioni dei costi industriali. Di conseguenza, l'utile industriale cresce del 9%. Il gruppo in Brasile ha sofferto per il calo del real, mentre in Portogallo le vendite sono scese del 4,5% per la minore attività nelle costruzioni. A livello finanziario Cimpor ha ridotto le perdite del 70% grazie a miglioramenti nella tesoreria e a minori effetti di cambio. L'utile per azione (senza elementi straordinari) è così cresciuto del 35,1% (1,14 euro). Infine il gruppo ha acquisito il controllo del cementificio NPC (11% del mercato sudafricano).

Malgrado i buoni risultati il settore ha ancora prospettive incerte, specie in Portogallo (51% del fatturato) dove gli investimenti pubblici tendono a calare. Stimiamo quindi un utile netto per azione di 1,27 euro nel 2002 e 1,40 euro nel 2003. Anche se correttamente valutata, non acquistare.

CIMPOR (in euro)

Viste le prospettive incerte del settore costruzioni (soprattutto in Portogallo), non acquistare.

condividi questo articolo