Analisi
Conversione azioni Snia 14 anni fa - lunedì 4 novembre 2002

CONVERSIONE AZIONI SNIA

· In questi giorni i possessori di azioni di risparmio convertibili della Snia potrebbero ricevere una comunicazione dalla propria banca, riguardo la possibilità di convertire i propri titoli in azioni ordinarie senza conguaglio alcuno. Si tratta di una facoltà concessa dall’articolo 7 dello statuto di Snia.

· Non confondete quindi questa facoltà prevista dallo statuto, con la proposta fatta dal consiglio di amministrazione di Snia (ma non ancora approvata dalle assemblee competenti) di convertire obbligatoriamente tutte le azioni di risparmio, convertibili e non, in azioni ordinarie, attribuendo ai loro attuali proprietari anche un conguaglio in denaro (rispettivamente 0,4 e 0, 6 euro per azione). Se convertiste ora, quindi, ricevereste solo un’azione ordinaria (1,85 euro) a fronte di ogni azione di risparmio convertibile (2,4 euro).

· Il nostro consiglio è, naturalmente, quello di non convertire e, viste le incertezze che circondano la decisione, che ricordiamo essere stata approvata solo dal consiglio di amministrazione, di vendere le azioni.

 

condividi questo articolo