Analisi
OPA su On Banca: non c'è fretta! 15 anni fa - lunedì 4 novembre 2002

OPA SU ON BANCA: NON C’È FRETTA!

· Unicredito (3,71euro; acquistare) ha lanciato un’Offerta Pubblica di Acquisto (Opa) sull’intero capitale di On Banca. Il periodo dell’Opa va dal 4 novembre al 6 dicembre, il prezzo è di 32 euro.

· Se siete azionisti di On Banca, vi conviene aspettare, ma i motivi per cui vi consigliamo di rimanere alla finestra non sono legati alle forti perdite che dovreste registrare (il titolo è passato dai 195 euro della quotazione ai 33,51euro attuali, con una perdita di circa l’83%): c’è dell’altro.

· Innanzitutto il prezzo attuale registrato in Borsa supera il prezzo dell’Opa. Anche considerando le commissioni per la vendita in Borsa (che invece non dovete sostenere aderendo all’Opa), per ora non conviene accettare la proposta di Unicredito.

· Inoltre, Unicredito sta portando avanti un progetto di fusione proprio con On Banca: le assemblee saranno riunite per l’approvazione intorno alla fine di novembre, cioè prima che scada il periodo di adesione all’Opa. Nel caso in cui il progetto sia approvato, avrete quindi due alternative: aderire all’Opa e incassare 32 euro, oppure aspettare la fusione e ricevere 9 azioni Unicredito per ogni azione On Banca. In base ai prezzi di quel momento, potrete scegliere l’alternativa più favorevole.

· Infine, il pagamento delle azioni consegnate in sede di Opa sarà effettuato dopo la chiusura del periodo di offerta (13 dicembre). Inutile, quindi, legarvi le mani in anticipo aderendo fin da ora.

· La doppia opzione (Opa + fusione) offre possibilità speculative? Purtroppo no: il rapporto tra i prezzi di On Banca e Unicredito è già vicino a 9. Acquistare On Banca, quindi, non è un mezzo per ottenere azioni Unicredito a prezzi scontati.

 

condividi questo articolo