Analisi
AEM 15 anni fa - lunedì 23 dicembre 2002

AEM

SETTORE: energia e servizi
BORSA: Milano
PREZZO: 1,32 EURO
RISCHIO: ***

Negli ultimi tempi molta carne al fuoco per AEM: innanzitutto la conclusione, dopo oltre un anno di trattative, dell’acquisizione dell’ex rete Enel di Milano, che ha proiettato Aem al terzo posto in Italia per la distribuzione di energia elettrica. Poi l’acquisizione di una partecipazione nel capitale di due controllate di Atel. Infine, l’acquisizione di una controllata della Siemens proprietaria di un impianto di produzione di energia nel milanese. Quanto ai risultati dei primi 9 mesi 2002, le entrate sono diminuite del 13,3% a causa del ribasso dei prezzi delle materie prime (le cui variazioni vengono scaricate sui clienti finali), della scarsità di pioggia, la quale ha provocato una diminuzione del 44% dell’energia idroelettrica prodotta da Aem, e delle variazioni tariffarie rispetto al 2001. Complici le svalutazioni delle partecipazioni in e.Biscom e Fastweb e il peggioramento degli oneri finanziari, l’utile industriale dei primi nove mesi 2002 si è dimezzato rispetto allo stesso periodo del 2001.

Aem sta cercando di uscire da Fastweb, che stenta a decollare, per non dover investire in questa società ulteriori capitali; tuttavia le trattative sono ancora in corso. Per il momento confermiamo le stime di un utile per azione di 0,08 euro nel 2002 e di 0,09 euro nel 2003. Il titolo è caro: vi consigliamo di non acquistare.

 

condividi questo articolo