Analisi
Alpha MOS 14 anni fa - martedì 3 dicembre 2002

ALPHA M.O.S.

SETTORE: materiale elettronico
BORSA: NM Parigi
PREZZO: 2,14 euro
RISCHIO: *****

La francese Alpha M.O.S. (AMOS) progetta, fabbrica e vende strumenti per la digitalizzazione dei sensi umani, soprattutto il gusto e l'olfatto.

Ai nostri giorni la maggior parte delle aziende effettuano controlli di qualità dei loro prodotti con l'aiuto dei classici procedimenti di laboratori e/o utilizzando gruppi di «assaggiatori» che usano il loro naso e la loro bocca per testare i prodotti. Questi tecnici sono molto costosi e non completamente affidabili, gli assaggiatori potrebbero essere soggetti all'abitudine, stressati o inaffidabili quando sono malti. I prodotti di AMOS presentano il grande vantaggio di non aver bisogno dei sensi umani e di ottenere, quindi, non solo risultati più affidabili, ma anche in tempi più rapidi. Del resto, i campi di applicazione sono numerosi, quali l'ambiente (inquinamento dell'aria), la cosmesi, l’agroalimentare, la sanità, la chimica, etc.

Purtroppo, le vendite non decollano. Infatti, i prodotti di AMOS sono utilizzati soprattutto nei laboratori di Ricerca & Sviluppo (R&S) dei clienti ma non ancora nei siti produttivi, unica possibilità per aprirsi al mercato di massa. Il controllo di qualità tramite un naso o una lingua elettronica deve ancora entrare nelle fabbriche, ma prima che accada, sarà necessario che AMOS porti la prova che la sua tecnologia riscuote interesse. Infatti, benché sia efficiente la sua tecnologia non è ancora matura. Ad esempio i nasi presentano l'inconveniente di non funzionare all'aria aperta, cosa che frena l'utilità dei prodotti nel settore ambientale.

Infine, anche se il fatturato è salito del 49% durante l'esercizio 2001/2002 (chiuso lo scorso 30 settembre), rimane comunque fermo ai, molto modesti, 4 milioni di euro.

AMOS raddoppia gli sforzi commerciali, al fine di convincere la sua clientela potenziale. In ogni caso, il cammino rischia di essere ancora molto lungo. MANTENERE.

ANDAMENTO DI ALPHA MOS IN EURO

condividi questo articolo