Analisi
Gruppo Coin 14 anni fa - lunedì 23 dicembre 2002

GRUPPO COIN

SETTORE: distribuzione
BORSA: Milano
PREZZO: 6 EURO
RISCHIO: **

Le difficoltà in Germania, dove Coin realizza il 20% del fatturato, continuano a pesare sui conti del gruppo. I primi 9 mesi 2002/2003 si sono chiusi con un fatturato in calo rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, proprio a causa del mercato tedesco. Bene invece le vendite in Italia: +5,4% Oviesse, +5,5% Coin e +16,4% la divisione bambino (Bimbus e Kid’s Planet). Il gruppo riesce così a mantenere la leadership in Italia con una quota del 5,6%. Positivi anche i risultati sul mercato svizzero dove le vendite sono passate da 0,09 euro per azione a 0,58 euro per azione. Il risultato prima delle imposte è negativo per 0,86 euro per azione contro una perdita di 0,2 euro per azione nei primi 9 mesi 2001. Il gruppo sta completando la ristrutturazione della rete italiana e sta portando avanti quella della rete tedesca. Ha inoltre intenzione di cedere una serie di immobili che possiede in Italia (uno dei quali è stato venduto la scorsa settimana con una plusvalenza di 0,24 euro per azione) stimando di realizzare plusvalenze totali per 0,6 euro per azione. In questo modo potrà coprire almeno in parte i costi derivanti dalle ristrutturazioni.

Stimiamo per il 2002/2003 un risultato ancora in perdita (-0,1 euro per azione) e un utile di 0,1 euro per azione nel 2003/2004. Titolo molto caro, non acquistare.

GRUPPO COIN / BORSA

 

 

Il rallentamento dei consumi in Germania pesa su Coin (nero; base 100). Molto cara, non acquistare.

 

condividi questo articolo