Analisi
Luxottica 15 anni fa - lunedì 2 dicembre 2002

LUXOTTICA

SETTORE: salute e farmacia
BORSA: New York
PREZZO:13,44 USD; 13,51 EURO
RISCHIO: **

Luxottica (LUX.N) ha realizzato nei primi nove mesi 2002 ricavi in progresso del 5,2% rispetto allo stesso periodo 2001. La crescita dei ricavi è rallentata dal basso livello dei consumi e dalla debolezza del dollaro. Le modifiche nell’assortimento dei prodotti e nel format dei negozi hanno però permesso al gruppo di difendersi dallo scenario sfavorevole. Inoltre, grazie al contenimento dei costi e alla riduzione degli ammortamenti, il gruppo ha migliorato la propria efficienza e redditività. L’utile prima delle imposte e delle componenti finanziarie è cresciuto infatti di quasi il 20%; sale invece del 16% l’utile netto, passato da 0,51 dollari per azione dei primi nove mesi 2001 a 0,61 dollari per azione. È di questi giorni l’annuncio che Luxottica e Armani hanno interrotto la collaborazione che li vedeva uniti dal 1988. Luxottica non condivide il cambiamento di strategia proposto da Armani (passaggio da un design classico a uno di tendenza) né l’aumento del fatturato minimo garantito (indipendente da quello effettivamente realizzato) su cui Luxottica dovrebbe pagare dei diritti di sfruttamento ad Armani.

Visto che il fatturato delle licenze Armani rappresenta il 7,2% dei ricavi del gruppo, abbiamo abbassato le nostre previsioni sull’utile 2003. Stimiamo quindi un utile per azione di 0,75 dollari per il 2002 e 0,82 dollari per il 2003. Tuttavia, Luxottica sta già studiando il mercato e prevede di concludere nuove acquisizioni entro fine 2003. Titolo caro, ma potete mantenerlo.

LUXOTTICA (in USD)

Luxottica rompe la collaborazione con Armani, ma sta già vagliando nuove opportunità. Mantenere.

condividi questo articolo