Analisi
General Motors 14 anni fa - lunedì 20 gennaio 2003

GENERAL MOTORS

SETTORE: automobilistico
BORSA: New York
PREZZO: 40 USD; 37,53 EURO
RISCHIO: **

Leggermente superiori alle nostre attese i risultati del quarto trimestre di General Motors (GM; GM.L) con un utile per azione (senza elementi straordinari) di 1,62 dollari. L'attività è stata trainata dalle vendite negli Usa (+12%), in seguito all'aggressiva politica di sconti e ai nuovi guadagni di produttività che hanno permesso di ridurre i costi. Per tutto il 2002 l'utile per azione sale a 3 Usd (1,77 Usd nel 2001). Il 2003 si annuncia però più difficile negli Usa (61,5% del fatturato) e ci aspettiamo che i prezzi di vendita continuino a scendere visto che il mercato americano sarà in calo e GM vuole aumentarvi la sua quota di mercato. Il gruppo dovrà inoltre continuare a finanziare per circa 2,4 dollari per azione i fondi pensione dei dipendenti e per farlo conta sulle sue liquidità (congelate le spese di investimento…), sempre che la fiducia dei consumatori regga. A breve termine il capitolo Fiat resta però una spina nel fianco del gruppo.

Per il 2003 rialziamo le stime sull'utile per azione da 4,23 a 4,3 Usd, ma siamo meno ottimisti di GM perché il 2003 si annuncia difficile per il settore. L'azione è conveniente, ma vi sconsigliamo ulteriori acquisti. Mantenere.

 

condividi questo articolo