Analisi
Luottica rientra a casa 14 anni fa - lunedì 24 febbraio 2003

LUXOTTICA RIENTRA A CASA

· A partire da questa settimana il titolo Luxottica (11,03 euro) verrà seguito sulla Borsa di Milano, non più su quella di New York. Luxottica ha scelto di quotarsi nel 1990 sul listino statunitense e solo nel 2000 su quello di Milano. Rientrando nella nostra selezione già dal 1997, la scelta di seguire il titolo sulla piazza finanziaria statunitense è stata una scelta obbligata. Il basso flottante a Milano (solo il 2% del capitale) ci ha spinto poi a continuare a seguirne le sorti su quello Usa anche dopo il 2000.

LUXOTTICA MADE IN ITALY

Luxottica – in grassetto, base 100 – si è quotata nel 1990 sul listino statunitense e solo nel dicembre 2000 su quello di Milano – linea sottile. A partire da questo numero ne seguiremo le sorti sulla Borsa italiana. Il titolo è sempre caro, ma da mantenere.

· Ora, in considerazione dell’importanza di Luxottica nel panorama industriale italiano e dell’intensificarsi degli scambi sul titolo, abbiamo deciso di seguirne l’andamento sulla Borsa di Milano. Dunque, da questa settimana le stime pubblicate sulla rivista e sul Supplemento tecnico saranno in euro e il prezzo riportato sarà quello registrato sulla Borsa italiana, in euro e non più in dollari. Grossi cambiamenti non ci saranno: l’andamento del titolo sulla Borsa di New York e su quella italiana è pressoché identico. Non può che essere altrimenti visto che i fondamentali della società rimangono quelli. La nostra valutazione e il nostro consiglio non cambiano: il titolo è caro, da non acquistare. Per chi possedesse il titolo – in dollari o in euro – continui a mantenerlo.

 

condividi questo articolo