Analisi
Oxford Glycosciences 14 anni fa - martedì 11 febbraio 2003

OXFORD GLYCOSCIENCES

SETTORE: biotecnologie
BORSA: Londra
PREZZO : 179,00 pence
RISCHIO: *****

Dopo lo sgonfiarsi della bolla speculativa e la caduta dei prezzi delle aziende biotecnologiche, numerosi osservatori prevedevano molteplici fusioni ed acquisizioni nel settore. E non sarà certo David Ebsworth, direttore generale dello specialista britannico della proteomica Oxford GlycoSciences (OGS) a smentirli. Infatti, ha recentemente accettato un'offerta d'acquisto lanciata dalla compatriota Cambridge Antibody Technology (CAT) sotto forma di scambio azionario, pari a 0,362 azioni CAT per ogni titolo OGS. Se quest'offerta ha, in un primo tempo, avuto il merito di risvegliare l'interesse sul titolo OGS che sino a quel momento valeva solo 152,5 pence, si è dimostrato poi che valorizzava il titolo OGS solamente 195,5 pence per azione, cioè un valore inferiore perfino alla sola tesoreria del gruppo britannico, valutata in 243 pence per azione. Ma non è tutto! Questa offerta si è dimostrata ancora più povera dopo la diminuzione del prezzo di CAT, diminuzione che ha ridotto il prezzo proposto per OGS ad un tozzo di pane. Risultato: gli azionisti si stanno domandando se sia ancora conveniente consegnare i loro titoli. In effetti, se questa nuova entità riunirà tecnologie complementari e sarà al riparo dai problemi di liquidità grazie ad una tesoreria complessiva di 260 milioni di sterline, si tratterà in ogni modo di una piattaforma tecnologica che avrà in ogni caso il bisogno di scoprire e commercializzare nuovi medicinali, se vorrà un giorno ottenere dei guadagni. Ed è qui che il dente duole! Da parte sua, CAT sembra scarsamente in grado di avere il controllo sui suoi prodotti, a causa dei numerosi accordi di collaborazione che ha dovuto sottoscrivere per assicurarne lo sviluppo. Mentre per OGS, solo la Zavesca è in commercio, e dispone di un potenziale commerciale, di medio periodo, alquanto limitato. Del resto CAT non prevede utili prima del … 2008 per questa nuova realtà!

Non vediamo di buon occhio questa unione tra OGS e CAT, vi consigliamo quindi di non consegnare i vostri titoli. La debolezza dell'offerta e i dubbi degli azionisti potrebbero spingere CAT a rilanciare, o magari favorire l'ingresso in campo di un'altra realtà del settore. MANTENERE.

ANDAMENTO DI OGS IN PENCE

condividi questo articolo