Analisi
Lafarge 14 anni fa - lunedì 3 marzo 2003

LAFARGE

SETTORE: costruzioni e immobili
BORSA: Parigi
PREZZO: 54 EURO
RISCHIO: **

Nel 2002 Lafarge (LAFP.PA) ha aumentato il fatturato del 6,7% e l'utile industriale del 10,2%, ma l'utile corrente per azione è sceso a 5,35 euro. La crescita del fatturato è da attribuire esclusivamente alla controllata britannica Blue Circle, acquisita nel 2001 e ormai del tutto integrata. Anche se le sperate sinergie sono state realizzate, la controllata ha contribuito meno del previsto agli utili in seguito alle cattive condizioni del mercato e a varie circostanze straordinarie; l'obiettivo di redditività sarà quindi centrato solo nel 2005 o nel 2006. Il gruppo ha inoltre dovuto fare accantonamenti straordinari per eventuali sanzioni su comportamenti anticoncorrenziali. Lafarge, vista l'incertezza economica e i timori di guerra in Iraq, non ha indicato previsioni precise per il 2003. Le sue priorità restano il miglioramenti della produttività e della situazione finanziaria e resta in programma la vendita di un certo numero di attività non strategiche.

Riduciamo le stime sull'utile per azione 2003 a 6,25 euro, che dovrebbe salire a 6,66 euro nel 2004. Considerando l'incertezza per il 2003 e visto che la redditività di Blue Circle cresce meno del previsto vi consigliamo di mantenere, ma non acquistare più quest'azione correttamente valutata.

LAFARGE (in euro)

Lafarge risente delle incertezze attuali e delle prospettive meno brillanti di Blue Circle. Mantenere.

 

condividi questo articolo