Analisi
Bulgari 14 anni fa - lunedì 7 aprile 2003

BULGARI

SETTORE: beni di consumo
BORSA: Milano
PREZZO: 3,87 EURO
RISCHIO: ***

Bulgari ha approvato i risultati 2002, con un fatturato in lieve crescita (+1%) e un utile netto in deciso miglioramento (+12%) nonostante un anno non favorevole ai beni di lusso. La società è riuscita a crescere ancora su alcuni mercati (+7% in Giappone, che pesa per un quinto del fatturato) e in tutte le tipologie di prodotto tranne gli orologi (-1%) che pesano per il 38% del fatturato. Nel 2002, viste le difficoltà del settore, la società si è concentrata soprattutto sul recupero dell'efficienza riducendo i costi industriali (-6%) e quelli di pubblicità (-25%) senza però rinunciare ad investire nella rete distributiva (negozi di Tokio, Hong Kong, Los Angeles e Zurigo). La maggiore efficienza del gruppo ha anche comportato un forte taglio dell'indebitamento (-52%). Per il 2003 Bulgari si attende nuove incertezze sul mercato del lusso, tuttavia la società, grazie anche a quanto fatto nel 2002, resta ottimista sull'avvenire.

Alziamo le stime sull’utile 2003 a 0,28 euro per azione; tuttavia il titolo è ancora caro e pertanto non ne consigliamo l'acquisto.

 

condividi questo articolo