Analisi
Edison 14 anni fa - lunedì 19 maggio 2003

EDISON

SETTORE: energia e servizi
BORSA: Milano
PREZZO: 0,96 EURO
RISCHIO: ***

Il 1° trimestre di Edison si chiude in perdita: 0,018 euro per azione, contro un utile di 0,003 euro per azione nel 1° trimestre 2002 (dovuto però a elementi straordinari, senza i quali ci sarebbe stata una perdita di 0,044 euro per azione). Il fatturato, dopo la cessione di attività, scende del 52,5%; l’utile industriale è in lieve crescita. Il piano di dismissioni per ridurre l’indebitamento è proseguito in aprile con la cessione di un giacimento di gas in Egitto, che porterà una plusvalenza di 0,09 euro per azione; sono previste altre dismissioni entro fine 2003. Concluso intanto l’aumento di capitale, con imprevisti sviluppi finali. Il mercato ne aveva sottoscritto solo il 30% e sembrava ormai scontato l’intervento dei soci di Italenergia bis (Ieb, la controllante di Edison) che si erano impegnati a sottoscrivere il residuo. Nel periodo di quotazione in Borsa dei diritti non esercitati un altro soggetto ha invece acquistato i diritti, diventando il secondo azionista di Edison (dopo Ieb) col 17,1% del capitale.

Prosegue il periodo di transizione per Edison, su cui pesano le incertezze della normativa di settore e della struttura societaria con continue voci (e smentite) su nuovi ingressi nel capitale. Giudichiamo tuttavia positivamente il piano di dismissioni e stimiamo un utile 2003 e 2004 di 0,02 euro per azione. Potete mantenere il titolo, anche se caro.

 

condividi questo articolo