Analisi
Epcos 14 anni fa - martedì 20 maggio 2003

EPCOS

SETTORE: componenti elettronici
BORSA: Francoforte
PREZZO: 12,38 euro
RISCHIO: ****

Il fabbricante tedesco di componenti elettronici Epcos ha pubblicato, per il 2e trimestre dell'esercizio 2003, che si chiuderà il 30 settembre, dei risultati superiori alle attese del mercato. La società continua a migliorare il suo risultato operativo, che è pari a 9,4 milioni di euro, contro il 2,8 milioni del 1er trimestre. Questa solida progressione è, prima di tutto, il frutto di una rigorosa gestione dei costi, che ha portato Epcos a spostare parte della sua produzione in paesi asiatici, e non della crescita del fatturato. Epcos ha registrato vendite per un totale di 323 milioni di euro, cioè una leggera perdita del 2% rispetto al 1er trimestre. Mentre la domanda per l'elettronica industriale e per automobili è aumentata, rispettivamente del 11 e del 10%, la domanda per il settore telecomunicazioni è stata toccata dal rallentamento stagionale ed è scesa del 21%. Nel complesso Epcos deve sempre affrontare la debolezza della domanda da parte dei suoi clienti. A questo dobbiamo aggiungere anche un'erosione dei prezzi di vendita, che si è ulteriormente intensificata nelle ultime settimane. Tutto questo spiega il perché la società si guardi bene dal prevedere una ripresa stabile del fatturato e si rifiuti di fare previsioni sugli utili e sulle vendite nel breve periodo. Nonostante tutto, continuiamo a credere che Epcos abbia le capacità per chiudere l'esercizio in utile. La società lo ha dimostrato nel corso del primo semestre e, anche se la domanda rimane incerta, le riduzioni dei costi dovrebbero permetterle di ottenere degli utili.

Nonostante le incertezze nel breve periodo, secondo noi il prezzo attuale dispone di un bel potenziale di crescita. ACQUISTARE.

ANDAMENTO DI EPCOS IN EURO

condividi questo articolo