Analisi
UCB 14 anni fa - lunedì 16 giugno 2003

UCB

SETTORE: salute e farmacia
BORSA: Bruxelles
PREZZO: 23,50 EURO
RISCHIO: ***

UCB (UCBBt.BR) ha annunciato che, senza effetti di cambio, l’utile per azione 2003 dovrebbe restare stabile rispetto al 2002. Tuttavia, tenendo conto del deprezzamento del dollaro, l’utile dovrebbe essere in calo. Nei settori chimica e pellicole la difficile congiuntura dovrebbe pesare sulla redditività, ma non dovrebbe rimettere in causa le attese sinergie legate alla recente acquisizione di Solutia. Nel settore farmacia (quattro quinti degli utili industriali), le notizie sono più rassicuranti. Lo Zyrtec, farmaco chiave per il gruppo, continua a comportarsi bene negli Usa (il suo mercato principale) nonostante l'agguerrita concorrenza, ma in Europa le vendite diminuiscono e in Giappone crescono poco. L'antiepilettico Keppra, invece, continua a segnare una buona crescita delle vendite: +40% (in euro) nei primi cinque mesi 2003, in linea con le attese.

Viste le deludenti performance nella chimica, riduciamo le stime sull'utile per azione da 2,55 a 2,35 euro per il 2003 e da 2,80 a 2,70 euro per il 2004. In attesa della pubblicazione dei risultati semestrali a fine luglio potete mantenete quest'azione che resta correttamente valutata, anche se il suo livello di rischio è piuttosto alto.

UCB (in euro)

I recenti alti e bassi hanno messo in luce la rischiosità piuttosto elevata del titolo. Mantenere.

 

condividi questo articolo