Analisi
ABN Amro 13 anni fa - lunedì 8 settembre 2003

ABN AMRO

SETTORE: finanziario
BORSA: Amsterdam
PREZZO: 16,52 EURO
RISCHIO: **

Continua la ripresa per ABN Amro (AAH.AS): nel 2° trimestre l’utile per azione è salito del 12,5% rispetto al primo, i costi sono scesi del 3,7% grazie al piano che prevede economie di 0,25 euro per azione entro il 2004, e gli accantonamenti sono scesi dell’11,1%. Inoltre, i ricavi sono cresciuti dell’1,6% grazie alla forte domanda di prestiti ipotecari negli Usa, uno dei suoi mercati strategici insieme all’Olanda e al Brasile. Se l’espansione negli Usa è stata un successo (69% dei profitti) e nel complesso tutte le attività hanno concorso ai risultati, il gruppo continua ad avere due punti deboli. Da una parte la banca d'investimento (in utile solo grazie alla ristrutturazione) che a nostro avviso dovrebbe essere ceduta. Dall’altra il Brasile, dove l'economia è in rallentamento e il calo del real fa subire al gruppo perdite sui cambi. Tuttavia, vista la dimostrata capacità nelle integrazioni, contiamo che il Banco Sudameriz Brazil, da poco acquisito, possa contribuire presto a migliorare i risultati. Infine in Italia il gruppo intende rafforzarsi in Capitalia e sviluppare alleanze.

Visto che ABN Amro tiene sotto controllo i rischi restiamo ottimisti e stimiamo un utile per azione di 1,85 euro nel 2003 e di 2,11 euro nel 2004. L’azione è conveniente; potete acquistare.

ABN AMRO (in euro)

La capacità del gruppo di realizzare le sue strategie dovrebbe sostenere la ripresa del titolo. Acquistare.

 

condividi questo articolo