Analisi
ASML 14 anni fa - martedì 21 ottobre 2003

ASML

SETTORE: semiconduttori
BORSA: Amsterdam
PREZZO: 13,66 euro
RISCHIO: ****

Sulla scia di Intel e Philips, il fabbricante olandese per la costruzione di macchine litografiche per la produzione di microprocessori ASML ha annunciato risultati trimestrali che confermano la ripresa del settore dei semiconduttori. In effetti, il fatturato del terzo trimestre 2003 è cresciuto del 12,5% – a 370,1 milioni di euro – rispetto allo stesso periodo del 2002. La perdita operativa continua a diminuire, a 18,7 contro i 45,6 milioni di un anno fa. La ripresa del settore giustifica solo in parte la contrazione delle perdite, ASML ha lanciato una serie di misure di risparmio che hanno fatto scendere le spese operative del 19% su base annua.

Per quanto riguarda gli investitori, si sono interessati soprattutto al portafoglio ordini che conta 91 macchine contro i 62 del trimestre precedenti. I fabbricanti di semiconduttori utilizzano oltre il 90% della loro capacità produttiva, è quindi il momento per loro di investire in nuova capacità produttiva. Si tratta per gli investitori di un segnale che la ripresa è già partita! Tuttavia, anche se la società ha ricevuto molti nuovi ordini, la ripresa del portafoglio non garantisce ancora una crescita durevole anche se dovrebbe aiutare il gruppo a raggiungere la soglia di redditività.

Tutto sembra andare per il meglio per ASML che è sulla buona strada per ripresentare gli utili durante il 2004. Unico difetto, il prezzo dell'azione che dallo scorso marzo è aumentato fortemente ci pare un po' troppo elevato per giustificare un consiglio d'acquisto. MANTENERE.

ANDAMENTO DI ASML IN EURO

condividi questo articolo