Analisi
Ras 13 anni fa - lunedì 13 ottobre 2003

RAS

SETTORE: finanziario
BORSA: Milano
PREZZO: 13,51 EURO
RISCHIO: **

Dopo aver chiuso il 1° semestre con un utile per azione di 0,52 euro, il miglior risultato mai raggiunto senza operazioni straordinarie, Ras ha presentato il piano industriale 2004-2006. Pur basandosi su uno scenario economico improntato alla prudenza, il piano prevede una crescita dei risultati fino a un utile di 1,22 euro per azione nel 2006. Nel ramo vita si stima una crescita del 34% delle somme raccolte a fine 2006 rispetto al dato di fine 2002; i premi di nuova produzione (nuove polizze sottoscritte dai clienti) sono viste in crescita del 72%. Allo sviluppo nei volumi dovrebbe accompagnarsi l’aumento della redditività: prodotti a maggior valore aggiunto, taglio dei costi e potenziamento del canale promotori. Nel ramo danni l’obiettivo è una crescita del 21% delle somme raccolte a fine 2006 rispetto a fine 2002. Anche in questo caso è previsto un miglioramento della redditività: il rapporto tra i rimborsi per i sinistri (con le relative spese) e le somme raccolte dai clienti dovrebbe scendere dal 101,5% atteso per il 2003 al 98% nel 2006. Altro capitolo interessante riguarda i dividendi: poiché non sono allo studio acquisizioni o sviluppi in nuovi Paesi, Ras distribuirà agli azionisti parte delle risorse disponibili (derivanti per lo più dallo scorporo immobiliare del 2002). Alziamo quindi le stime sul dividendo 2003 a 0,51 euro.

Lasciamo invariate le stime per l’utile 2003 a 0,8 euro per azione, in linea con le indicazioni del gruppo. Visti gli obiettivi del piano, che riteniamo raggiungibili, alziamo invece le stime per il 2004 a 0,93 euro per azione. Titolo correttamente valutato, acquistare; mantenete invece le rnc, sopravvalutate rispetto alle ordinarie.

RAS / ASSICURATIVI 

 

Il nuovo piano triennale vede il gruppo (grassetto; base 100) ancora in crescita. Acquistare.

 

condividi questo articolo