Analisi
Unilever 14 anni fa - lunedì 27 ottobre 2003

UNILEVER

SETTORE: alimentari e bevande
BORSA: Amsterdam
PREZZO: 49,19 EURO
RISCHIO: ***

Unilever (UN.AS) ha lanciato un profit warning (avvertimento sui risultati) per il 2003: quest'anno la crescita del fatturato dei suoi 400 marchi principali sarà inferiore al 3% e i costi scenderanno meno delle attese. Un annuncio deludente, visto che il piano di ristrutturazione che scade a febbraio 2004 prevedeva una crescita a due cifre dell'utile per azione e un utile industriale superiore al 16% del fatturato proprio grazie alla crescita dei marchi principali e alle riduzioni dei costi. Come se non bastasse, le acquisizioni del 2000 e 2001 (Amora Maille, Slim Fast, Ben & Jerry's) tardano a generare risultati e il polo di marche di prestigio non va a gonfie vele. Vista la situazione sarebbe secondo noi opportuna la vendita delle divisioni Home & Professional Care e Personal Care dalla debole crescita, nonché l'accelerazione delle cessioni dei marchi più piccoli e la creazione di nuovi prodotti; tutte operazioni che rafforzerebbero il potenziale di crescita di Unilever.

Il profit warning conferma i dubbi da noi manifestati in agosto (vedi Soldi Sette n°559 ). In attesa di un piano strategico più convincente a febbraio 2004 riduciamo le stime sull'utile per azione a 2,90 euro per il 2003 e 3,1 euro per il 2004. Anche se l'azione è diventata correttamente valutata, non acquistatela. Mantenere.

UNILEVER (in euro) 

 

Il piano di ristrutturazione tarda a dare i risultati sperati. In attesa di maggiore chiarezza, mantenere.

 

condividi questo articolo