Analisi
ABN Amro 13 anni fa - lunedì 3 novembre 2003

ABN AMRO

SETTORE: finanziario
BORSA: Amsterdam
PREZZO: 18,05 EURO
RISCHIO: **

Per il 3° trimestre 2003 ABN Amro (AAH.AS) ha pubblicato un utile per azione di 0,52 euro (+5,7% rispetto al 2° trimestre e +40,8% su base annua) grazie all'aumento dei ricavi (+5,2% rispetto al trimestre precedente) e al leggero calo degli accantonamenti. Tuttavia, visto che le spese sono tornate a salire (+7,5% rispetto al 2° trimestre) il gruppo prevede di rafforzare il piano di riduzione dei costi tagliando altri 6.500 posti di lavoro e chiudendo altre 2.000 agenzie in Olanda. Tutte le attività si sono ben comportate e la banca d'investimento si è ripresa. Ci preoccupano tuttavia le ambizioni di sviluppare quest’attività negli Usa (mercato dominato dalle grandi banche d'affari americane e dalla svizzera UBS) e la gestione di fondi in Francia, Italia, Germania e Belgio (forte presenza di banche e assicuratori locali). Lo sviluppo in questi rami accentua il profilo di rischio del gruppo, che pur resta redditizio grazie alla banca commerciale, divisione a cui dovrebbero essere destinati, a nostro avviso, gli investimenti.

Alziamo le stime sull'utile per azione a 1,95 euro per il 2003 e 2,26 euro per il 2004. Tuttavia lo sviluppo nella banca d'investimento e la gestione di fondi potrebbero limitare la crescita futura. Mantenete, ma non acquistate più questo titolo, che dopo i recenti rialzi è correttamente valutato.

ABN AMRO (in euro) 

 

Dopo la recente salita il titolo è diventato correttamente valutato. Mantenere, ma non acquistare più.

 

condividi questo articolo