Analisi
Edison 14 anni fa - lunedì 17 novembre 2003

EDISON

SETTORE: energia e servizi
BORSA: Milano
PREZZO: 1,36 EURO
RISCHIO: ***

Rispetto allo stesso periodo 2002, tenendo conto delle variazioni nel gruppo, il fatturato di Edison nei primi 9 mesi 2003 è aumentato del 21,8% e l’utile industriale del 18,3%. L’utile netto è di 0,07 euro per azione, mentre lo scorso anno il gruppo era in perdita. L’utile deriva però dai guadagni straordinari, frutto delle cessioni effettuate per concentrarsi sull’energia. Positiva, comunque, l’elettricità venduta (+3%) e i volumi di gas trattati (+59%). Continuano intanto le voci sull’azionariato della società. Edf (Electricité de France), azionista al 18% di Italenergia Bis, controllante di Edison, vorrebbe veder sbloccati i diritti di voto, congelati al 2%. Edf, che in base a una serie di clausole esercitabili dal 2005 potrebbe aumentare la quota in Edison, ha dichiarato di voler assumere il controllo di Edison con il 50% delle azioni. Il governo pare favorevole all’entrata delle ex-municipalizzate per la quota restante, ma le dirette interessate non sembrano propense.

Positiva la decisione di focalizzarsi sull’energia. Stimiamo un utile corrente in pareggio nel 2003 (0,03 euro per azione nel 2004). Il titolo tiene però già conto dei progressi ed è caro. Mantenere.

EDISON / BORSA 

 

Prospettive positive per Edison (grassetto; base 100), ma il titolo è caro. Mantenere.

 

condividi questo articolo