Analisi
Iberia 14 anni fa - lunedì 3 novembre 2003

IBERIA

SETTORE: industrie e servizi vari
BORSA: Madrid
PREZZO: 2,10 EURO
RISCHIO: ***

Iberia (IBLA.MC), la compagnia di bandiera spagnola, è leader nel trasporto aereo tra l'Europa e l'America Latina (16,5% del mercato; 30% dei ricavi). La sua capacità di adattarsi all'evoluzione del settore, riducendo l'offerta e i costi, continua a dare frutti. In linea con le nostre attese, l’utile per azione è infatti salito nel 3° trimestre a 0,08 euro (dati preliminari), nonostante le difficili condizioni del mercato e il calo del 6,2% dei ricavi medi per passeggero (offerta superiore alla domanda in Europa e maggiore presenza delle compagnie aeree a basso costo). Per tutto il 2003 manteniamo quindi le stime sull'utile per azione a 0,14 euro. A più lungo termine il gruppo dovrebbe beneficiare delle misure prese per reagire alla maggiore presenza in Spagna delle linee aeree a basso costo (pasti non più compresi nel biglietto, eliminazione della prima classe). In particolare il suo piano triennale prevede economie di costi comprese fra 300 e 500 milioni di euro da qui al 2005.

In questa fase di concentrazione del settore aereo europeo (fusione Air France e KLM) Iberia grazie alle finanze sane, alle dimensioni medie e alla strategica presenza in Sud America diventa una preda ideale per giganti come British Airways (già azionista al 10%) o Lufthansa. Potete mantenere quest'azione correttamente valutata.

IBERIA/ SETTORE AEREO 

 

Dal 2002 Iberia (grassetto; base 100) va nettamente meglio della media del settore aereo europeo. Mantenere.

 

condividi questo articolo