Analisi
Thomson 13 anni fa - venerdì 7 novembre 2003

THOMSON

SETTORE: alta tecnologia
BORSA: Parigi
PREZZO: 18,16 EURO
RISCHIO: ****

Thomson (TMS.PA) fonderà le sue attività TV e DVD con la cinese TCL per dar vita a TCL Thomson, di cui deterrà il 33%. La nuova entità, leader mondiale nelle TV (in termini quantità vendute) e nei lettori video, avrà un accesso privilegiato al promettente mercato cinese e beneficerà di sinergie a livello di produzione e vendite. Thomson, oltre a migliorare le prospettive nell'elettronica di largo consumo oggi in perdita, potrà focalizzarsi su attività più redditizie (duplicazione di DVD, fornitura di servizi e attrezzature professionali). L’operazione gioverà anche ad altre attività – come la divisione schermi e componenti (fornitore per TCL Thomson) o quella licenze (royalty per l'utilizzo di marchi e brevetti Thomson) – ma non risolve tutti i problemi del gruppo (alcuni rami dell'attività schermi e componenti resteranno in perdita). Inoltre, il profilo di rischio resta invariato perché la minore esposizione nell'elettronica di largo consumo è controbilanciata dal rischio legato all'integrazione di due società con culture diverse. Tuttavia, migliorano nettamente le prospettive del gruppo a lungo termine.

Per il 2003 manteniamo le stime sull'utile per azione a 1,24 euro, ma per il 2004 le alziamo a 1,58 euro. Potete tornare ad acquistare il titolo, correttamente valutato.

THOMSON (in euro) 

 

La nascita di TCL Thomson migliora le prospettive del gruppo a lungo termine. Potete acquistare.

 

condividi questo articolo