Analisi
ARM Holdings 13 anni fa - martedì 16 dicembre 2003

ARM HOLDINGS

SETTORE: semiconduttori
BORSA: Londra
PREZZO: 129,50 pence
RISCHIO: *****

Dopo che i risultati del 3e trimestre sono stati migliori del previsto, lo specialista britannico dei microprocessori ARM Holdings non si è certo riposato sugli allori. Sono stati firmati e annunciati numerosi contratti di licenza (con Protocom), di cooperazione (con Averant e Artisan) o ancora di distribuzione (con Avnet ASIC Israel). La società ha anche annunciato il lancio di molti nuovi interessanti prodotti nel campo delle applicazioni di memoria e di applicazioni per microchip. Inoltre, si è unita ad un gruppo industriale - costituito da attori di primo piano quali Motorola, NEC, Samsung, STM e Texas Instruments – che mira a promuovere l'utilizzo del sistema operativo Linux per apparecchi elettronici di largo consumo.

Tutto va per il meglio per ARM Holdings, ad un livello tale che il suo prezzo non ha messo di crescere nelle ultime settimane. Dopo questa crescita il titolo si scambia attorno a 70 volte gli utili attesi per quest'anno, un multiplo troppo elevato per i nostri gusti per giustificare un consiglio d'acquisto. Però il titolo ha ancora qualche margine di crescita e quindi il nostro consiglio passa a MANTENERE.

ANDAMENTO DI ARM IN PENCE

 

condividi questo articolo