Analisi
Grandi Navi Veloci 13 anni fa - lunedì 1 dicembre 2003

GRANDI NAVI VELOCI

SETTORE: industrie e servizi vari
BORSA: Milano
PREZZO: 1,70 EURO
RISCHIO: *

Grandi Navi Veloci, la più giovane compagnia di navigazione del gruppo Grimaldi, chiude i primi nove mesi 2003 con ricavi in crescita dell’8,7% sul corrispondente periodo 2002. Il progresso, conseguito nonostante un primo trimestre penalizzato dal conflitto iracheno, è stato generato da una forte attività di sviluppo, concretizzatasi con l’entrata in esercizio di nuove navi e l’apertura della nuova rotta Genova-Tunisi-Malta. Con le nuove unità operative e le nuove tratte, il numero di passeggeri trasportati è salito del 4,2%, quello delle auto del 7,2%. La crescita dei ricavi non è però stata seguita da una equivalente crescita dell’utile industriale, in calo dell’11,8%. Stessa sorte per l’utile ante imposte, sceso a 0,26 euro per azione (-13,2%). I motivi del calo sono da ricercare negli elevati costi dei nuovi investimenti, ma anche nella minor efficienza. Migliora invece l’indebitamento, in calo del 6,7% rispetto a giugno. Intanto lo scorso ottobre, in linea con la strategia di crescita dell’azienda, è stato avviato un nuovo servizio di trasporto tra Civitavecchia e Palermo.

Per fine anno stimiamo una crescita dei ricavi in linea con quella dello scorso esercizio. Tuttavia, i maggiori costi legati ai nuovi investimenti peseranno sui risultati. Rilevante sarà anche l’effetto negativo dei minori sgravi contributivi sul costo degli equipaggi, passati dall’80% al 25%. Il titolo è caro, ma vista la crescita dei ricavi potete mantenere.

GRANDI NAVI VELOCI / BORSA 

 

Grandi Navi Veloci (grassetto; base 100) cresce nei ricavi, ma l’utile si riduce. Mantenere.

 

condividi questo articolo