Analisi
Cremonini 13 anni fa - lunedì 26 gennaio 2004

CREMONINI

SETTORE: alimentari e bevande
BORSA: Milano
PREZZO: 1,19 EURO
RISCHIO: **

Continua l’espansione di Cremonini nel settore ristorazione. Il gruppo ha infatti acquistato da Sogebar Srl la gestione dei servizi di ristorazione nella stazione di Torino Porta Nuova; la concessione, della durata di 15 anni, dovrebbe fruttare a Cremonini una discreta crescita dei ricavi. Con la recente acquisizione, Cremonini gestisce la ristorazione in 7 grandi stazioni, su un totale di 13 presenti in Italia, con una quota di mercato nel ramo stazioni superiore al 36%. L’attuale espansione di Cremonini nel settore ristorazione segue quella realizzata lo scorso dicembre, quando si è aggiudicata due gare nella ristorazione autostradale. Nonostante i buoni risultati, il titolo sta soffrendo per le voci, peraltro smentite dal gruppo, su possibili irregolarità nell’emissione obbligazionaria del 2002 (che vedrebbe coinvolto lo studio legale implicato nel caso Parmalat) e su una posizione debitoria che potrebbe essere superiore a quanto dichiarato.

Cremonini prosegue con tenacia il processo di espansione nel settore della ristorazione. I buoni risultati relativi al terzo trimestre 2003 – ricavi +12,3% e utile ante imposte triplicato – mostrano infatti come il gruppo stia raccogliendo i frutti dei propri sforzi. Il titolo è però caro e in questo periodo sta soffrendo per le indiscrezioni su presunte difficoltà del gruppo. Non acquistare.

CREMONINI / BORSA 

 

Cremonini (grassetto; base 100) crolla per voci su presunte irregolarità. Cara, non acquistare.

 

condividi questo articolo