Analisi
BNL 13 anni fa - lunedì 23 febbraio 2004

BNL

 

SETTORE: finanziario
BORSA:    Milano
PREZZO:  2,02 EURO
RISCHIO:  **

 

Bnl chiude il 2003 con un risultato operativo (ricavi meno i costi industriali) in crescita del 10% sul 2002: i ricavi sono stabili (+0,4%), i costi calano del 4,7%. Il gruppo conta di chiudere il 2003 con utili in crescita malgrado gli accantonamenti, tra cui quelli per Parmalat e Parmatour (0,04 euro per azione, a fronte di un’esposizione per 0,067 euro per azione). Non rientrano invece nei conti 2003 i ricavi di 0,035 euro per azione per la vendita di Bnl Investimenti (saranno contabilizzati nel 2004). Bnl conta di proseguire il rafforzamento patrimoniale riducendo i rischi (esposizioni verso l’estero e le grandi imprese) e con altre iniziative, tra cui la rivalutazione di immobili (effetto sul patrimonio per 0,18 euro per azione) e il “taglio” dei dividendi (il gruppo distribuirà dividendi in denaro alle sole azioni rnc; gli azionisti ordinari riceveranno azioni gratuite).

Risultati della gestione in linea con le attese, ma gli accantonamenti superiori al previsto ci fanno ridurre le stime sull’utile 2003 (0,10 euro per azione). Lasciamo invariate a 0,14 euro per azione le stime 2004. Titolo caro, ma potete mantenerlo nonostante i deludenti dividendi: oltre che dai progressi nei conti, l’interesse sul titolo potrebbe infatti essere riacceso dai movimenti nell’azionariato e dalle possibili nuove integrazioni dopo i cambiamenti negli organismi di controllo. Mantenete anche le rnc.

 

BNL / BANCHE

 

 

Progressi nella gestione e movimenti speculativi riportano Bnl (grassetto; base 100) sopra il settore. Mantenere.

 

condividi questo articolo