Analisi
Edison 13 anni fa - lunedì 23 febbraio 2004

EDISON

 

SETTORE: energia e servizi
BORSA:    Milano
PREZZO:  1,49 EURO
RISCHIO:  ***

 

Edison ha presentato i risultati preliminari 2003, non direttamente confrontabili con quelli 2002 a causa delle cessioni realizzate per focalizzarsi sull’energia. Nel 2003 l’81,7% delle vendite proviene dall’energia (35% del 2002); nel 2004 gli altri settori saranno marginali poiché nel frattempo proseguono le cessioni. Nell’energia, il fatturato sale del 16,1% grazie alle vendite di gas naturale (+54%) e di energia elettrica (+3,3%); negli ultimi 4 mesi dell’anno si è però verificato un rallentamento a causa di fattori climatici. L’utile industriale di gruppo è di 0,3 euro per azione, mentre l’utile ordinario prima delle tasse è di 0,05 euro per azione (negativo nel 2002) anche grazie al dimezzamento degli oneri finanziari (forte riduzione dei debiti). A tutto ciò vanno poi aggiunti i ricavi straordinari (0,09 euro per azione lordi) per la cessione dei giacimenti di gas egiziani. Nel frattempo Fiat ha ceduto la quota in Edison (1,6% del capitale), ma resta invariata la partecipazione in Italenergia Bis (24,6%), controllante di Edison.

La focalizzazione sull’energia sta dando i suoi frutti e i dati 2003 sono positivi, ma in linea con le attese. Stimiamo un utile 2003 di 0,03 euro per azione (0,09 euro con gli elementi straordinari); stimiamo un utile di 0,03 euro per azione anche nel 2004. Il titolo, caro, tiene però già conto delle buone prospettive. Mantenere.

 

EDISON / BORSA

 

 

Edison (grassetto; base 100) torna in utile nel 2003, ma l’azione è cara. Mantenere.

 

condividi questo articolo